La biblioteca di Harry Potter a Dublino

 

Non tutto dei romanzi di Harry  Potter è frutto della fantasia della sua creatrice. Molti luoghi infatti esistono nella realtà. Una passeggiata attraverso le pietre acciottolate del Trinity College di Dublino porterà i visitatori a Hogwarts, la Scuola di Magia e Stregoneria che costituisce il contesto principale dei libri scritti ed ideati dall’autrice inglese J.K. Rowling.

Le sale di Hogwarts corrispondono agli interni di diversi edifici accademici, ad esempio la Old  Library è stata scelta come set per  la biblioteca della scuola di magia nell’episodio intitolato Harry Potter e il prigioniero di Azkaban  (Harry Potter and the Prisoner of Azkaban), film del 2004 diretto da Alfonso  Cuaròn , adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo, terzo episodio della saga.

La camera principale della Old Library è la Long Room, che ospita 200.000 dei libri più antichi della Biblioteca ed è una delle più imponenti collezioni di libri del mondo. Quando venne costruita (tra il 1712 e il 1732) aveva scaffalature per i libri solo al livello più basso, con una galleria aperta. Con il 1850 questi scaffali erano già diventati completamente pieni; dal 1801 infatti alla biblioteca fu concesso il diritto di richiedere una copia gratuita di ogni libro pubblicato in Gran Bretagna e in Irlanda. Nel 1860 venne sollevato il tetto per permettere la costruzione dell’ attuale soffitto e della galleria superiore con volta a botte.

imageOggi la Old Library ha 5 milioni di volumi a stampa con ampie collezioni di riviste, manoscritti, mappe e musica testimoni di più di 400 anni di sviluppo accademico. I suoi più famosi manoscritti, il Libro di Kells e il Libro di Durrow, furono donati da Henry Jones, vescovo di Meath e ex vice-cancelliere dell’Università, nel 1660. Altre collezioni speciali comprendono la raccolta Ussher acquisita nel 1661 e la Collezione Fagel del 1802.

Sculture in marmo fiancheggiano la Long Room, una collezione che ha avuto inizio nel 1743, quando 14 busti vennero commissionati allo scultore Peter Scheemakers. Essi rappresentano i  grandi filosofi e scrittori del mondo occidentale e anche uomini (e sì, sono tutti uomini) famosi e meno famosi collegati con il Trinity College.

Nel terzo episodio della saga il castello di Hogwarts subisce alcune modifiche mantenute anche per i film successivi, per esempio: viene introdotta la torre dell’orologio (prima una semplice torre) con il suo cortile diroccato, il ponte di legno e il cerchio di pietra da cui si può raggiungere la casa di Hagrid, che viene spostata alla base di un pendio. Vengono inoltre modificate le guglie poste sulle due torri campanarie e sulla torre di astronomia , dove nel sesto volume della saga i  mangiamorte sferzeranno un terribile attacco e Severus Piton ucciderà Albus Silente.image

I tesori della Long Room includono una delle poche copie rimanenti, risalente al 1916, della Proclamazione della Repubblica d’Irlanda, letta al di fuori della General Post Office il 24 aprile 1916 da Patrick Pearse all’inizio della Rivolta di Pasqua. L’arpa più antica del suo genere , che probabilmente risale al 15 ° secolo, realizzata  in legno di quercia e salice con 29 corde in ottone, è il modello dell’emblema d’Irlanda.

Last but not least, il magnifico edificio della Old Library ospita al suo interno il Libro di Kells – un vangelo manoscritto  del IX secolo, famoso in tutto il mondo. Il  Book of Kells (Trinity College di Dublino MS 58) viene celebrato per la sua decorazione ricca e sfarzosa. Il manoscritto contiene i quattro Vangeli in lingua latina sulla base di un testo Vulgata, scritto su pergamena, in una versione in grassetto con uno stile di scrittura conosciuto come “maiuscola insulare”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *