La Hula: vita e leggende delle Hawaii in una danza

Gli amanti delle culture esotiche non possono vivere senza catapultarsi in nuovi affascinanti mondi per esplorarne le radici più profonde. Per chi è più una persona da estate, sole intenso e relax in spiaggia, le Hawaii rappresentano sicuramente un paradiso terrestre.

YFKnH0F

Chiunque cammini sul suolo hawaiano non può fare a meno di lasciarsi assorbire dall’atmosfera di tranquillità che lo culla, come le onde del Pacifico fanno con queste isole vulcaniche.

Una tra le tradizioni più particolari e uniche di questa cultura è la tipica danza hawaiana, la hula.

Non è un semplice ballo; la hula rappresenta ciò che per gli occidentali è la letteratura. Proprio come i racconti e le leggende che cavalcavano attraverso l’Europa con i trovatori, alle Hawaii sono nate storie sull’origine dell’uomo, sulla nascita del mondo e delle sue creature, e si sono conservate attraverso la hula, in cui le movenze concorrono con il canto (oli) e le musiche (mele).

Nelle varie danze, vi sono movimenti simbolici che raffigurano la natura, elemento intrinseco a questo luogo idilliaco, ma anche la magia, gli dei, i valori e le virtù degli uomini; i nuclei simbolici di queste storie mitiche sono molto simili a quelli dei nostri racconti, perché lo scopo era lo stesso: dare all’uomo degli insegnamenti per la vita.

Le danze più arcaiche fanno parte della Hula Kahiko. Viene considerata un rituale importante ed era praticata in omaggio alle divinità durante le celebrazioni religiose, oppure nell’occasione in cui si narravano le leggende degli antichi eroi. Un altro motivo che accendeva le danze era quello di percepire l’intima connessione fra se stessi e il cosmo, sentirsi partecipi dell’immenso intreccio naturale del mondo, assieme a tutte le creature che vi appartengono.

La Hula Kahiko era molto più vigorosa nei movimenti, rispetto alla hula moderna, ed era necessario essere agili e attenti a non commettere errori per non pregiudicare il significato della danza.

La Hula Auana, praticata anche oggi, è nata dall’incontro con l’occidente e tratta di temi meno imponenti. Le gestualità di queste danze, che interpretano la semplicità della vita di tutti i giorni e la pace interiore, sono perciò molto più fluide e libere.

Così come le danze, anche la forza della musica che le accompagna diventa più energica se il significato del ballo è considerevolmente elevato. La Hula Kahiko è solitamente accompagnata da suoni scanditi, dal canto di una sola voce e percussioni tradizionali antiche, ricavate dal legno (il pahu, un tamburo), dalla pietra o dai resti di cibi come l’uli-uli (sonagli fatti con piccole zucche).

Per la Hula Auana, invece, si suonano strumenti più moderni e solitamente a corde, come l’ukulele o la chitarra e le musiche sono molto più popolari.

c9sDTbp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *