L’importanza della lettura per lo sviluppo psicologico dei bambini

Leggere è importante, e leggere ai più piccoli anche di più.

La lettura ad alta voce di fiabe da parte di una figura adulta è vissuta dal bambino come un’esperienza ludica, dalla quale trarre piacere e divertimento, ma anche come un momento di vicinanza a chi legge, come un’attività svolta insieme, che dunque può andare a rafforzare il legame fra lettore ed ascoltatore. Inoltre, la fiaba veicola un messaggio; messaggio facilmente adattabile alle esigenze che vive di volta in volta la società. Pensiamo al contributo dei più recenti film di animazione su questioni spinose quali il concetto di famiglia e l’emancipazione femminile. Attraverso il racconto, l’immaginazione e la sete di conoscenza del bambino crescono: si scoprono le situazioni più disparate e si viene a contatto con diverse modalità per risolverle, in un contesto comunque protetto, in cui anche gli avvenimenti più terribili sono vissuti come lontani, attraverso il filtro della fantasia, ed in cui la sicurezza è garantita dalla presenza dell’adulto. Il lieto fine, poi, aumenta la fiducia del bambino nel mondo e la sua positività riguardo il futuro; grazie alle peripezie che devono affrontare gli eroi dei suoi racconti, il bambino impara però al contempo che non può ottenere ciò che desidera senza impegnarsi e che, se anche dovesse sbagliare, può imparare dai propri errori e raggiungere comunque l’obiettivo che si è prefissato. In questo senso, le fiabe assumono un valore altamente educativo, e soprattutto vanno a tranquillizzare il bambino nelle sue paure verso i cambiamenti che dovrà vivere.

fairy-tale-1077863_1280

Al di là del significato ludico e di catalizzazione del legame adulto – bambino, del valore altamente educativo e di rafforzamento della fiducia nella vita, sono molti gli studi di psicologia che vedono nelle fiabe un veicolo per lo sviluppo del linguaggio, dell’emotività e della moralità del bambino. Ovviamente, l’apprendimento delle regole grammaticali e l’ampliamento del vocabolario sono favoriti dalla lettura a voce alta, ma che ruolo hanno le fiabe nello sviluppo dell’emotività e della moralità? Il bambino partecipa alla lettura immedesimandosi nei personaggi; immedesimandosi vive lui stesso le sensazioni di gioia e dolore dei protagonisti delle storie e viene a contatto con tutta una serie di emozioni che solo più avanti conoscerà in modo diretto. Inoltre, ha la possibilità di interiorizzare i concetti di moralmente giusto e moralmente sbagliato, apprendendo la convenienza di seguire un comportamento socialmente corretto. Sempre per quanto riguarda lo sviluppo psicologico dei più piccoli, è anche possibile osservare un ruolo della lettura delle fiabe favorevole ad un leggere-fiabecorretto funzionamento degli schemi mentali: con le fiabe, i bambini entrano in contatto con elementi quotidiani e di fantasia nello stesso momento, ed iniziano a porre dei limiti fra ciò che è reale e ciò che invece non lo è.

Da ultimo, la funzione importantissima che è in realtà ricoperta da tutte le forme artistiche: la lettura di fiabe ai bambini favorisce lo sviluppo del loro pensiero narrativo, ovvero facilita il processo di creazione di una storia della propria vita e di attribuzione a quest’ultima di un significato.

Insomma, la lettura a voce alta ai bambini è sicuramente un’esperienza positiva, sia per i più piccoli sia per gli adulti, che dovrebbe essere incoraggiata fino a diventare un’abitudine in tutte le famiglie, e perché no, anche nelle istituzioni educative.

Credits:

SUTERLAND MARGOT, Raccontare storie aiuta i bambini. Facilitare la crescita psicologica con le favole e l’invenzione, Erickson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *