I Nuer del Sudan – Un popolo anticonvenzionale

I Nuer sono una delle comunità africane più studiate dall’antropologia, a partire dai suoi padri nobili. Questo perché hanno caratteristiche uniche nelle loro usanze.

I Nuer sono un gruppo nilotico della famiglia linguistica nilo-sahariana. Risiedono nella parte meridionale della Repubblica del Sudan, nell’alto Nilo e nella savana. Spesso vengono collegati ai Dinka e considerati un’unico popolo per ragioni puramente convenzionali. Le due popolazioni si sono in parte mescolate, ma mantengono tratti distintivi culturali e politici significativamente diversi. Sono riscontrabili notevoli differenze nelle tradizioni spirituali, pur considerando la possibilità che siano due varianti di un sistema religioso unico in comune.

I Nuer sono allevatori che praticano la transumanza. Il bestiame e le attività ad esso legate costituiscono per questo popolo un fatto sociale e religioso di estrema importanza. Essi, infatti, credono in un forte senso d’identificazione tra uomo ed animale. I gruppi locali si dividono su clan patriarcali basati sulla discendenza parentale. I Nuer non riconoscono alcuna forma di organizzazione politica tradizionale e sono un popolo acefalo. Si affidano all’autorità religiosa dei sacerdoti della Pelle di Leopardo, membri di una singolare linea di discendenza parentale. E’ credenza diffusa che questi uomini posseggano poteri sovrannaturali, quali, ad esempio, la capacità di poter purificare coloro che sono in condizioni d’impurità o pericolo spirituale, a causa di azioni proprie od altrui.

  1. Nuer children

I Nuer sono stati a lungo oggetto di ricerca etnografica da parte dell’antropologo E.E. Evans Pritchard. Egli è stato l’autore di numerosi articoli riguardanti i Nuer che sono raccolti nell’opera “Bibligraphy of the Writings of E.E. Evans Pritchard” pubblicata a Londra nel 1974. Tra gli innumerevoli aspetti di questo popolo, ne emergono due di particolare interesse antropologico: delle forme di matrimonio non convenzionali ed un ordinamento sociale anarchico. I Nuer sono un popolo acefalo, non riconoscono alcun capo. 

Bibliografia:

Religioni dell’Africa  (14º di 17 volumi dell’Enciclopedia delle religioni  diretta da Mircea Eliade), Milano: Jaca Book, 2009.

Tag: Nuer, Dinka, E.E.Evans Pritchard, Religioni dell’Africa, Sudan, Antropologia, Ricerca etnografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *