Risiko: quando la guerra unisce anzichè uccidere

 Risiko rappresenta l’esatta rappresentazione del mondo della guerra in un gioco da tavolo 

Nonciclopedia

Da oltre quarant’anni il Risiko accompagna le serate di adulti e ragazzi per la sua capacità di unire e far trascorrere diverse ore in allegria.

Più che la fine di agosto, si può considerare il termine ultimo della stagione estiva la fine di settembre. Ciò poiché se a settembre è possibile avere giornate dal clima agostano, è quasi impossibile averle in ottobre.

Con la fine di settembre finisce anche il periodo in cui le serate tra amici si svolgono tra uscite, cene all’aperto e ritrovi in piazza ed inizia il periodo in cui ci si ritrova, a causa del freddo, in casa o, nel caso raro in cui si trovi posto, nei locali.

Nelle serate trascorse in casa esistono giochi da fare insieme e che coinvolgono molti partecipanti: è il caso di “Risiko”.

Risiko è un gioco di società che simula la guerra, in cui ogni partecipante ha i propri carri armati e i propri territori ed in cui ogni giocatore deve conquistare altri terreni. Il tutto si fa mediante il lancio di tre dadi da sei. Chi è intenzionato a conquistare un territorio altrui può attaccare con al massimo tre carri armati, a cui corrispondono i tre dadi; chi difende può difendersi con tre carri armati, tirando altrettanti dadi.

Le partite di Risiko hanno una durata minima di tre ore e consentono  di far trascorrere serate che spesso rischiano di diventare noiose a causa della ripetitività delle situazioni.

È da almeno quarant’anni che persone di tutte le età, non solo giovani un po’ annoiati, giocano a Risiko e questo gioco sembra non passare mai di moda: c è dovuto al fatto che Risiko non implica un grande sforzo intellettuale, poiché circa il 99% delle possibilità di vittoria è determinato dai dadi, e consente quindi il dialogo tra i partecipanti.

Durante le partite raramente capita un momento di silenzio, poiché c’è sempre qualcuno che si lamenta di essere sfortunato oppure qualcuno che confabula perché sta progettando alleanze. 

Il tutto accade sempre in grande allegria.

Le partite sono quindi un’occasione di aggregazione, per stare insieme, facendo trascorrere interi pomeriggi o intere serate.

Il gioco diventa spesso un pretesto per riunirsi e chiacchierare, senza però avere l’imbarazzo di dover trovare argomenti di conversazione, come spesso accade dopo molte ore che si sta insieme, dal momento in cui, nel caso in cui cada il silenzio, si può sempre parlare della partita in corso.

Credits immagini: immagine immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *