Breve storia dello sci

“A pair of skis are the ultimate transportation to freedom”*
Warren Miller

Da mezzo di trasporto a sport invernale, come si è evoluto lo sci attraverso i secoli.

L’origine degli sci risale ad almeno 5000 anni fa, come testimoniato dalle pitture rupestri dell’epoca trovate in Russia e Scandinavia. È molto probabile però che già durante l’età della pietra, (circa 8000 anni fa), nella popolazione dei Sami in Scandinavia, i cacciatori usassero dei rudimentali sci in legno ricoperti di pelliccia, una sorta di moderne pelli di foca per scalare. Il paio di sci più antico è stato ritrovato vicino al Lago Sindor, nella repubblica russa del Komi.

La nazione più legata alla storia dello sci è la Norvegia. Nel 1300 A.C. compaiono nelle leggende Norrene le figure di Ullr and Skade, dio e dea dello sci. Gli sci sono anche usati dai reparti militari: si pensi che la Grande Guerra del Nord tra Norvegia, Svezia e Russia fu combattuta principalmente su sci.

1- Ullr e Skade

Sempre in Norvegia, nella provincia del Telemark, nella prima metà dell ‘800 Sondre Norheim inventa una tecnica di discesa a tallone libero (nota oggi come telemark), che consente allo sciatore di effettuare discese in velocità. Da oggetti utili per gli spostamenti su terreni innevati, gli sci diventano strumenti di divertimento: è l’inizio delo sci come sport ricreativo. Con l’uso ricreativo si sviluppa anche il design degli sci: nasce la forma camber (o a centina, ossia con una curvatura in centro), che rende gli sci più leggeri e adatti alle curve. Il legno di noce americano, data la sua particolare durezza, si rivela particolarmente efficace nella fattura degli sci, e, dati gli elevati costi di importazione del legname, gran parte della produzione si sposta negli Stati Uniti.

2- sci camber

Lo sci come sport si evolve su due vie parallele:

  • rimanendo fedeli alla tradizione, vengono sviluppate delle tecniche di sci a tallone libero, come ad esempio lo sci di fondo, lo sci escursionismo e appunto il telemark. Tutte queste discipline vengono raggruppate col nome di sci nordico.
  • lo sci di discesa si diffonde maggiormente sulle Alpi, tanto che il nome dello sport diventa sci alpino. I primi a praticarlo sono i ricchi escursionisti inglesi, amanti del trekking estivo, che trovano così un modo per godere anche della stagione invernale.

Nelle prime olimpiadi invernali del 1924 di Chamonix (Francia) tra le cinque discipline disputate compare solamente lo sci nordico. Mentre per le prime competizioni olimpiche di sci alpinismo bisognerà aspettare i Giochi del 1936 a Garmisch-Partenkirchen (Germania).

Sebbene gli sport su sci siano ormai noti in tutto il mondo, la Norvegia continua a mantenere il suo primato nello sci nordico: la nazione detiene il primo posto nel medagliere olimpico complessivo per lo sci di fondo. Non ci si può aspettare di meno, essendo considerato de facto lo sport nazionale.

*”un paio di sci sono il miglior mezzo di trasporto per la libertà”

Fonti:                                              Immagini:
CrossCountry Olimpics                    copertina
Free The Powder                             immagine1
Alpine Skiing                                   immagine2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *