Perché i gatti scelgono le scatole?

“Il gatto sembra l’incarnazione di ogni cosa soffice, setosa, priva, nella sua composizione, di qualsiasi asperità: un sognatore la cui filosofia è «Dormi e lascia dormire»”
Saki

La buffa passione dei gatti per le scatole é diventata a sua volta  un vera e propria passione degli utenti del web, che l’hanno celebrata attraverso migliaia di meme, battute, fumetti e video. Cosa c’é di più irritante e divertente insieme di soffici felini domestici che preferiscono acciambellarsi in vecchi scatoloni piuttosto che in comode cucce nuove fiammanti? E qual é l’origine di questo comportamento? 

Incredibile ma vero, esistono delle motivazioni biologiche ben precise alla base di questo bizzarro interesse felino. In primo luogo agisce l’istinto: i gatti sono predatori e la loro naturale inclinazione non viene meno nemmeno in ambiente domestico. Le scatole costituiscono quindi il nascondiglio ideale per appostarsi a preparare un agguato a sorpresa.

 

Questi contenitori sono inoltre ottimi antistress per i mici che avvertono la pressione di situazioni sconosciute o minacciose: vari studi comportamentali hanno dimostrato che i gatti non solo li amano, ma ne hanno bisogno.

Uno studio che l’Università di Utrecht ha condotto su alcuni esemplari abbandonati, appena arrivati in un gattile, ha rilevato che i gatti che avevano a loro disposizione una scatola in cui ripararsi manifestavano meno segni di stress e maggiore disponibilità a interagire con gli umani rispetto a quelli che ne erano privi. Per i gatti del primo gruppo risultava inoltre più facile adattarsi al nuovo ambiente sconosciuto. «Nascondersi è una strategia di comportamento per far fronte ai cambiamenti ambientali e alle fonti di stress» dichiara Claudia Vinke, la veterinaria autrice dello studio.

Le ragioni di questa passione non sono però finite qui: rispetto ad altre specie più gregarie, i gatti tendono ad evitare il più possibile situazioni di conflitto o problematiche. Quando l’atmosfera si fa troppo movimentata, le scatole costituiscono una “zona franca” in cui rifugiarsi fino a quando il clima di stress non é cessato.

A queste motivazioni psicologiche, se ne potrebbe aggiungere una prettamente tecnica: l’esigenza di stare al caldo. Non sembrano importare infatti le dimensioni del contenitore: il micio proverà a incastrarvisi. Questo potrebbe essere un tentativo di mantenersi al caldo: la temperatura ambientale ideale per i gatti si aggira infatti intorno ai 30-36 gradi ed il cartone delle scatole costituisce un ottimo isolante, tanto da limitare al minimo il dispendio energetico necessario all’animale per tenere costante la temperatura.

 

Credits immagini:            Fonti:

Copertina .                        Focus

Immagine 1 .                    Scienza

Immagine 2

Immagine 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *