La responsabilità della visibilità: quando le star difendono l’ambiente

Da un grande potere derivano grandi responsabilità”

Peter Parker, Spiderman

 

Molte star di Hollywood si espongono quotidianamente a favore della tutela dell’ambiente, lasciando un segno più profondo di quanto si creda.

É diventato in breve tempo virale, anche grazie all’efficace “confezione” del video di Now This diffuso sul web, l’appassionato discorso tenuto a San Francisco da Harrison Ford al Global Climate Action Summit dello scorso settembre. Una fiera presa di posizione che, anche grazie a diverse espressioni colorite e all’esplicita critica all’amministrazione Trump, ha riportato l’attenzione collettiva al problema del cambiamento climatico.

Un giovane Harrison Ford

“Smettiamola, per l’amor di Dio, di denigrare la scienza, smettiamola di dare potere a persone che non credono nella scienza o, peggio, fingono di non credere nella scienza per i propri interessi” ha dichiarato l’attore, da anni intensamente impegnato sul fronte dell’ambientalismo. L’allusione alle posizioni dell’attuale presidente degli Stati Uniti non potrebbe essere piu chiara: già dal 2012 il magnate statunitense avrebbe definito il riscaldamento globale “una bufala” creata dai cinesi “per rendere l’industria degli USA non competitiva”.

Siamo di fronte a quella che sta velocemente diventando la più grande crisi morale del nostro tempo. In cui quelli meno responsabili dovranno patire il costo più grande” ha proseguito la star di “Indiana Jones” e “Star Wars” evidenziando inoltre come siano oggi le popolazioni più deboli dei Paesi meno ricchi e industrializzati quelle che subiscono maggiormente le conseguenze del sempre più rapido cambiamento climatico. Conseguenze devastanti che si ripercuoteranno però sull’intera umanità se questa non cambierà al più presto rotta: “[La natura] é il nostro Paese, le nostre comunità, le nostre famiglie. Vi prego, non dimenticate la natura” ha concluso tra emozione e applausi del pubblico.

L’intervento accorato e sopra le righe si inserisce nella cornice di un fenomeno più ampio e sfaccettato, che soprattutto negli ultimi anni sembra avere un peso sempre più rilevante tra le star di Hollywood: un numero crescente di attori sta infatti sfruttando la propria visibilità ed il proprio potere mediatico per sensibilizzare fan e appassionati del mondo dello spettacolo su temi di attualità scottanti come quello della tutela dell’ambiente, attraverso dichiarazioni, iniziative benefiche e prodotti culturali e commerciali. Matt Damon, Natalie Portman, Marion Cotillard, Mark Ruffalo, Emma Watson: l’elenco delle celebrità engagé diventa di anno in anno sempre più lungo.

Spicca fra tutti per la dedizione più nota, costante e consolidata però il “lupo di Wall Street” Leonardo Di Caprio, che ha fatto della tutela dell’ambiente una vera e propria missione. L’attore e produttore di successo ha infatti comprato un’isola sulle coste del Belize per salvarne le mangrovie dalla deforestazione, é nel consiglio di amministrazione di numerose organizzazioni ambientaliste, come il World Wildlife Fund, ha donato un milione di dollari al WWF per salvare l’habitat delle tigri asiatiche in via di estinzione e attraverso la Leonardo DiCaprio Foundation promuove cause a favore della tutela della natura. La fondazione é riuscita a raccogliere nelle varie iniziative 38 milioni di dollari in un’asta di Christie’s con opere d’arte donate da Banksy, Andreas Gursky, Bharti Kher, Julian Schnabel, Richard Prince e Mark Ryden e 40 milioni di dollari con l’Auction Gala, l’evento benefico organizzato ogni anno dall’attore a Saint Tropez.

Leonardo Di Caprio

”Se siamo la prima generazione ad avere la tecnologia, la conoscenza scientifica e l’intenzione globale per creare un reale futuro economico sostenibile per l’intera umanità, noi siamo anche l’ultima generazione che ha davvero l’opportunità di fermare il cambiamento climatico prima che sia troppo tardi” ha dichiarato Di Caprio nel suo discorso della terza edizione del gala.

Ma non finisce qui: l’attore é sempre pronto a metterci la faccia. L’infaticabile ecologista ha scritto e prodotto nel 2007 il documentario sull’ambiente “L’undicesima ora” ed é stato protagonista nel 2016 di “Before The Flood – Punto di non ritorno”, un documentario girato in collaborazione con il National Geographic che lo vede viaggiare per il mondo mostrando cause e conseguenze del surriscaldamento globale e cosa fare concretamente per salvare il pianeta.

Che sia solo un’abile operazione di marketing personale? Alcuni elementi lasciano credere che sia riduttivo pensarla così: un articolo del Guardian del 2012 lamentava la tendenza delle celebrità hollywoodiane a limitare la propria azione di sensibilizzazione alla beneficenza oppure al semplice apporre il proprio nome ai charity events. Il modo di prendere posizione totalizzante, netto e appassionato delle star engaged, anche con il rischio di scontentare le sacche di fan più conservatrici, indica invece un nuovo modo di concepire come e perché le star decidono di esporsi a favore di una causa.

Queste sembrano infatti mettere in atto il famoso motto dell’Uomo Ragno “Da un grande potere derivano grandi responsabilità”, sfruttando la propria visibilità e le proprie risorse per dare rappresentazione mediatica ad un drammatico fenomeno che spesso appare lontano e astratto. Il risultato finale é quello di avvicinare anche i fan più lontani e meno interessati al tema attraverso il filtro di una “solidarietà glamour”. Un’operazione simile per certi versi alla sensibilizzazione sulla realtà delle persone trans che la regista Jill Soloway ha messo in atto con l’acclamatissima serie “Transparent”, che ha reso oggetto di conoscenza mainstream le esigenze e la vita di quella che al di fuori della comunità LGBT era percepita come una nicchia poco rassicurante e ha contribuito a spazzare via numerosi pregiudizi permettendo a tutti di empatizzare con la protagonista transgender Maura.

 

Fonti:                                Credits immagini:

Discorso Ford.                  Copertina

Di Caprio .                         Immagine 1

Altre celebrity.                  Immagine 2

Senso visibilità

Impegno Ford

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *