Dal mondo a casa, il video per il Natale dei millennials

 “Il primo ricordo è il tempo degli inverni, la memoria è quella della neve.
Notti infinite, silenzi laboriosi, lunghi, pazienti, interrotti solo ogni tanto
da sprazzi di allegria nelle feste di Natale e capodanno”.
Mauro Corona

 

Molti millennials vivono stabilmente all’estero, e il Natale per loro significa ritorno a casa e alla famiglia, senza dimenticare la voglia di partire. A loro, siciliani e no, è stato dedicato un video tra tradizione e futuro

La cronaca, anche drammatica, degli ultimi giorni, sta mettendo sempre più in evidenza una peculiarità dei millennials: quella di essere – come cantava Gianna Nannini – ragazzi dell’Europa.
I confini non sono più un problema per la generazione Y, che cerca un futuro fuori dai confini sia per scelta che per necessità, consapevole che fuori dal proprio luogo di nascita le occasioni si moltiplicano. Ci sono però momenti in cui il richiamo di casa e del calore familiare si fa sentire. e molti millennials ritrovano il proprio luogo di origine: il Natale è uno di questi.

Proprio a loro, i millennials che vivono all’estero e ai loro cari,  il Consorzio di tutela vini Doc Sicilia ha voluto fare un regalo e dare spazio, raccontando le loro storie. Ne è nato un video che ripercorre le storie di otto millennials, siciliani e non, che vivono all’estero e preparano il ritorno nella casa d’origine per le vacanze di Natale. A dare la traccia a tutti e otto la stessa frase: “La prima cosa che faccio quando torno a casa è…”. Sono otto giovani effettivamente fuori sede a rispondere, evocando sentimenti e memorie, voglia degli affetti e una vita ormai proiettata nel mondo.

Che però a casa vogliono soprattutto rilassarsi, “togliere i tacchi e dormire”, spiegano le ragazze che il video mostra muoversi a proprio agio in un intrico di strade diverse. Ma anche, forse soprattutto “guardare l’orizzonte, senza stress, giù dritto fino alle Eolie, se è sereno. Ma tanto è sempre sereno”. E poi le frasi tipiche dei parenti, il cibo, il mare. Tutto quello, insomma, che profuma di rassicurante, almeno a Natale, per una generazione ormai adattata all’incertezza.

Infatti “La scelta di vivere all’estero, legata al raggiungimento di traguardi umani e professionali importanti, non significa dimenticare le tradizioni. “Guardare al futuro conservando i valori su cui poggiano la nostra storia e la nostra cultura”, commenta sulle pagine de La Sicilia il direttore del consorzio Maurizio Lunetta.

Una tradizione, quella siciliana ma non solo, che passa anche attraverso la cultura. Non a caso, il video è ispirato a una frase dello scrittore Vincenzo Consolo. Lo scrittore, nato nel 30 a Sant’Agata di Militello, è un autore unico nel suo genere: a caratterizzarlo in particolare una prosa che vira verso la poesia,  in una lingua che non è italiano nè dialetto, ma “l’immissione nel codice linguistico nazionale di un materiale che non era registrato, è l’innesto di vocaboli che sono stati espulsi e dimenticati. Io cerco di salvare le parole per salvare i sentimenti che le parole esprimono, per salvare una certa storia”, come ha dichiarato in una intervista concessa a Marino Sinibaldi di Radio 3.

Strumenti posti al servizio di una vocazione alla realtà che lo spinge a evitare il romanzo, perchè “non si possono scrivere romanzi, perchè ingannano il lettore”, e a raccontare, anche, i sentimenti comuni a chi migra lontano dalla sua terra e immagina e desidera tornarvi, a Natale e non solo: “Io non so che voglia sia questa, ogni volta che torno in Sicilia, di volerla girare e girare, di percorrere ogni lato, ogni capo della costa, inoltrarmi all’interno, sostare in città e paesi, in villaggi e luoghi sperduti, rivedere vecchie persone, conoscerne nuove. Una voglia, una smania che non mi lascia star fermo in un posto. Non so. Ma sospetto sia questo una sorta d’addio, un volerla vedere e toccare prima che uno dei due sparisca”.

Fonti:                                         Immagini:
LaSicilia                                      Copertina
Video                                          Foto 1
Frasi Consolo                              Foto 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *