Diana, Kate e Meghan

Allora questo articolo lo facciamo bello cronologico, quasi fosse serio, facendo finta di non voler parlare solo di Meghan. 

Parleremo di una principessa, della Duchessa di Cambridge e della Duchessa di Sussex e direi di immaginarle come se giocassero a poker: una chiama il fould, un’altra vede e l’ultima va all-in. 

Lascio a voi immaginare chi fa cosa, però concordiamo tutti che il dealer è una certa signora altolocata, novantenne e probabilmente immortale. 

Diana 

La principessa Diana è una delle principesse più famose al mondo (oltre a quelle Disney, ovviamente) per la sua storia, che era effettivamente partita come una favola, ma dove alla fine sono arrivati i fratelli Grimm a metterci mano. E quindi, niente: è finita in modo molto tragico. 

Diana Frances Spencer sposa e poi divorzia dal principe Carlo, ma, nonostante questo, era ed è tutt’ora la principessa preferita dell’esigente popolo inglese. 

Una donna che ha mostrato il lato più umano della casa reale, ha aiutato tantissime persone facendo beneficenza, impegnandosi in tantissime opere di bene. E com’è finita? 

Ci risponde Barney Gumble: 

“Hey quella sembra la principessa Diana!
Ah… no, no, no, no è solo un mucchio di stracci!” 

Kate 

Kate Middleton è la moglie del principe William. 

Ehm… Ecco sì, ricordiamo tutti il suo matrimonio per la sorella Pippa a cui tutti, a quanto pare guardavano le chiappe, e poi… A quanto pare i primi tempi a corte metteva le gonne troppo corte e il vento le faceva gli scherzoni. 

E niente, non c’è nulla da dire: alla fine, la povera Kate è tranquilla, che vi devo dire, fa le sue cose da duchessa e rompe poco le balle. 

Adesso finalmente arriviamo a lei finalmente, colei che ha fatto dividere il popolo britannico: 

Meghan 

Meghan Markle è la moglie del principe Henry. 

In questo periodo si è molto sentito parlare di loro per l’intervista rilasciata a Oprah Winfrey, dove l’entourage della casa reale viene accusato di razzismo. 

Partiamo dall’inizio: nel 2018 Meghan e Henry si sposano. Tutto bello, tutti felici nonostante i precedenti scandali sul fatto che Meghan sia stata un’attrice e bla bla bla. 

Sembra andare relativamente tutto bene, fino a quando, nel 2020, viene annunciato che Meghan e Henry hanno presentato la volontà di rinunciare agli incarichi pubblici della famiglia reale, diventando, inoltre, finanziariamente indipendenti. 

Questo significa fondamentalmente due cose: la prima è che così facendo rinunciano al Sovereign Grant, che in parole semplici sono i fondi pubblici; la seconda è la rinuncia al trattamento di altezza reale (pur non perdendolo). Quindi hai un nome fighissimo da dire quando ti chiedono il nome per esteso, ma ti tocca fare la fila alla posta come tutti. 

La nuova vita 

Tutto questo ha portato la gente a pensare che adesso entrambi finissero a lavorare in miniere e a mangiare pane, cipolle e povertà. Lasciando tutti sorpresi, quando non si sono fatti vedere sporchi di fuliggine.

È vero che non si sa bene come gestiranno le loro finanze in futuro, però è molto improbabile che vedremo mai Henry con la schiscetta, seduto su una trave di un palazzo in costruzione. 

Tanto è vero che la loro villa in California ha 16 bagni. Praticamente con quello che spendono in sola carta igienica potrebbero mantenermi agli studi. 

Lo scandalo 

Nell’intervista vengono rivelate molte accuse gravi riguardanti il razzismo della casa reale. 

Quest’ultima, a ben guardare e leggendo neanche troppo velatamente tra le righe, non è un posto così da favola come si può pensare. È comunque legata a tradizioni, però, dai, il razzismo fa così piccolo borghese. 

Perdi di stile, è come scoreggiare in ascensore con altre persone: se lo fai, poi tutti giustamente ti odiano. 

Sono state dichiarazioni molto forti, che hanno coinvolto temi molto delicati, come il suicidio. 

Un argomento di cui, fino a vent’anni fa, la stessa Diana ha faticato a parlare e che ancora, a quanto pare, è ben poco accettato a Palazzo e non. 

La questione in realtà è molto semplice: alla fine la vita è la loro, faranno un po’ quello che gli pare. 

prescindere da tutto, se loro si fossero allontanati anche solo perché non avevano cazzi di stare dietro a tutto quel che la nomina reale comporta, buon per loro: alcuni di noi non hanno voglia di incontrare manco i parenti a Natale, che morale vogliamo fare. 

Comunque, Meghan e Henry, se vi va di comprare un po’ di carta igienica in meno e pagarmi gli studi, sono qui. 

 

Fonti:

It.wikipedia.org/Diana Spencer 

It.wikipedia.org/Catherine Middleton 

It.wikipedia.org/Meghan Markle 

VanityFair.it 


Credits: 

Copertina 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.