Professioni digitali: le nuove figure di spicco

Le nuove professioni digitali

Chi si sta approcciando al mondo del lavoro in questo periodo storico deve tenere in mente il fatto che esso sta evolvendo. Le professioni maggiormente richieste oggi non sono assolutamente quelle in voga fino a pochi decenni fa, ma si focalizzano sul panorama digitale.  

smart working

Il mondo del web e dei social network ha spostato l’attenzione su una nuova forma di approccio al lavoro. Infatti, chi vuole andare sul sicuro al giorno d’oggi sceglie una delle tantissime nuove professioni digitali.  

Come il Covid ha contribuito ad affermare queste professioni digitali

I datori di lavoro sono alla ricerca di nuove competenze, in diversi ambiti. I giovani che si approcciano al mondo del lavoro devono avere una mentalità aperta, la capacità di adattarsi e di evolversi.  

Inoltre, la pandemia che ha colpito tutto il mondo nel 2020 ha dimostrato come le professioni digitali garantiscano solidità e sicurezza. Infatti, le persone che hanno continuato a lavorare tranquillamente, hanno potuto convertire la propria mansione nello smart working. Poter lavorare ovunque si voglia, con in dotazione solamente un computer e una connessione a Internet, sembra essere la nuova frontiera.  

Ma quali sono le professioni digitali che permettono ciò?

Non tutte le professioni però sono compatibili con la conversione in smart working. Ci sono ovviamente mansioni essenziali alla vita di ognuno di noi, che hanno bisogno di una figura fisica che le possano svolgere.  

Tante altre, invece, possono essere tranquillamente svolte da casa. In questo modo ci sono anche diverse agevolazioni, a cominciare proprio dalla comodità di lavorare ovunque si voglia.  

office

Per fare un esempio, si può partire dalle classiche mansioni di segreteria oppure di back office, che possono continuare a essere efficienti anche da remoto.  

Se il classico impiegato d’ufficio, quindi, può continuare a lavorare anche da casa, ciò può riguardare anche tutti quei lavori che spesso, avendo delle denominazioni anglofone, sono difficili da spiegare alle vecchie generazioni. Tra queste ce ne sono alcuni da tenere d’occhio.  

Quality assurance manager

Il quality assurance manager ha come compito quello di assicurarsi se un determinato prodotto o servizio siano soddisfacenti dal punto di vista qualitativo. Si differenzia dal compito del controllo qualità, che è un vero e proprio test. Il quality assurance manager, infatti, determina gli standard utilizzati poi nel test di qualità e si focalizza sul processo in atto.  

Tra i settori in cui questa figura è richiesta ci sono quello manifatturiero, quello della produzione alimentare, quello farmaceutico. Si tratta di una figura importante perché può portare alla prevenzione di difetti di un certo prodotto, facendo risparmiare denaro alle aziende.  

Account manager

Il compito essenziale dell’account manager è quello di regolare i rapporti tra il direttivo e la clientela. Egli è incaricato di portare in alto il nome dell’azienda, facendo affluire al suo interno nuovi clienti. Questa figura conosce bene l’azienda e i suoi dipendenti, lavorandoci in modo stabile.  

Nel concreto, egli può proporre strategie di mercato, modifiche ai prodotti. Tutto ciò con un occhio di riguardo verso quelle che sono le richieste dei consumatori.  

Digital transformation manager

Dal momento che ormai l’attenzione di tutti si è spostata sul mondo dei social e delle piattaforme digitali, il digital transformation manager diviene una figura di spicco, quasi essenziale. Egli, infatti, affianca l’azienda nel suo processo verso la digitalizzazione. Ciò significa una visione digitale dell’approccio aziendale.  

Qualsiasi azienda che voglia crescere e aumentare la propria competitività ha bisogno di qualcuno che la indirizzi verso la nuova frontiera dell’innovazione.  

Robotics engineer

Questa figura è strettamente correlata alla robotica, che studia come una macchina possa svolgere determinate mansioni. Il robotics engineer è quindi colui che costruisce queste macchine, portandole a svolgere diverse azioni, tramite l’intelligenza artificiale.  

Si tratta di un lavoro che potrebbe essere il sogno di molti, ma che richiede diverse conoscenze preliminari, a partire da una laurea in ingegneria robotica, oltre a diversi altri corsi formativi.  

La classifica dei lavori maggiormente richiesti

Avendo avuto un’idea di alcuni tra i numerosissimi lavori digitali sul mercato, bisogna dare un occhio anche alla classifica dei lavori maggiormente richiesti del 2021. A tal proposito, Forbes ci indica diverse professioni, che si possono dividere tra quelle maggiormente tradizionali e quelle di nuova formazione.  

Tra le professioni tradizionali, l’ultimo anno ha visto la grande richiesta di insegnanti, medici specializzati, operatori di call center, consulenti assicurativi, ingegneri biomedici, agenti immobiliari, esperti finanziari.  

Per quanto riguarda invece i settori maggiormente collegati all’ambito digitale, sono molto richiesti gli esperti di digital marketingfreelancer nell’ambito creativo, professionisti informatici, professionisti dell’e-commerce, creatori di contenuti digitali, giornalisti.  

Gli ambiti in cui specializzarsi e in cui trovare il lavoro dei propri sogni sono veramente tanti quindi, anche se spesso l’offerta è molto ampia e si rischia di perdersi nella varietà di impieghi. A venirci incontro, anche in questo caso, sono le stesse piattaforme digitali, che possono farci comprendere qual è la professione giusta per noi.  

Fonti:

wired.it

zerounoweb.it

classup.it

techyon.it

forbes.it

techyon.it


Immagini:

Copertina

Immagine 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.